OK

Ermitage - Il potere dell'Arte

FILM / LA GRANDE ARTE



October 22—23, 2019

 (Ita, 2019; 90') di Michele Mally, con Tony Servillo. Documentario

share



informations

"Venite, venite con me", recita il protagonista dell'Arca Russa di Aleksandr Sokurov che accompagna lo spettatore a visitare l'intero museo attraverso un lungo piano sequenza che percorre i grandi saloni con le sue pitture, sculture e documenti che hanno fatto la storia di quel paese. L'Ermitage non è solamente un museo, una vetrina di opere d'arte. L'Ermitage è il cuore storico, vivo e pulsante di San Pietroburgo, la città fondata da Pietro il Grande nel 1703 di cui il museo ha sempre rappresentato il suo incubatore sociale e culturale.
"Questo documentario rappresenta una testimonianza decisiva della storia della città e della civiltà russa, narrata attraverso le acquisizioni e i mutamenti del museo e la passione, nelle epoche dei suoi sovrani, che si sviluppano parallelamente nel racconto di Toni Servillo che, come Virgilio nella Divina Commedia, porta il fruitore alla scoperta di un passato ricco, colto e tragico. 

L'Ermitage - Il potere dell'arte è dunque un documento prezioso, denso e dalla narrazione efficace. Perché è fondamentale conoscere e ricordare i punti cardine della nostra storia come quello della Rivoluzione Russa, qui descritta con equilibrio tra le parole di Servillo - un cicerone appassionato -, i footage storici ripresi da vecchi archivi, immagini grandiose sulla città e le opere di Rembrandt, Van Dick, Van Eyck, Tiziano, Leonardo, Rubens, Raffaello, Caravaggio, fino agli impressionisti e le avanguardie del Novecento.

Il film è una commistione culturale tra letteratura russa - non vengono tralasciati cenni storici che fanno venire voglia di rileggere "Guerra e Pace" di Tolstoj o riscoprire la Corazzata Potemkin. E poi i film di Ejzenštejn o di Sokurov, che, verso il finale, accompagna personalmente lo spettatore all'interno del museo russo; il "Lago dei cigni" di Tchaikovsky e le musiche composte appositamente dal contemporaneo Dmitry Igorevich Myachin, alternate a quelle del sound designer Maximilien Zaganelli. Il lavoro a due mani del regista Michele Mally con il soggetto di Didi Gnocchi ripercorre studi, storie e immagini che tutti, almeno una volta nella vita, dobbiamo conoscere". (Rossella Farinotti, mymovies.it)

 

Quando 

martedì 22 ottobre, ore 18.30

mercoledì 23  ottobre, ore 18.30 e ore 21.15 

 

Ingresso

intero 10 euro
ridotto 8 euro

 

Per informazioni sulla sala cinema , biglietti e prenotazioni

 

 


La grande arte


Where
Cinema - Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci

Viale della Repubblica, 277, 59100 Prato PO, Italia




share