This website uses cookies and similar technologies. We use analytical cookies to offer visitors to the website the best possible user experience. By continuing to use centropecci.it, you agree to the placement of cookies on your device.

OK


Giovedì 13 dicembre: le nuove mostre al Centro Pecci e l'apertura del Bistrot/Cafè. Un ulteriore rilancio del ruolo sociale e culturale del museo

December 11, 2018



Giovedì 13 dicembre, in occasione dell'inaugurazione delle mostre Soggetto Nomade e Aleksandra Mir.Triumph, il Centro Pecci diventa più accogliente grazie all'apertura del Bistrot/Cafè del museo. Con orari collegati alle varie iniziative del Centro il Bistrot/Cafè sarà gestito da PABA, società gestita da Elena Paci e dallo Chef Angiolo Barni. Si raddoppia così all'insegna di una proposta diversificata - una di fascia informale e familiare l'altra più gourmet e di alto profilo - l'offerta gastronomica del Centro Pecci, equiparandola a quella dei grandi musei internazionali.

 

L'inaugurazione del Bistrot/Cafè di giovedì 13 dicembre segna un ulteriore passo per il recupero, voluto dalla nuova direttrice del Centro Pecci Cristiana Perrella, della funzione sociale, oltreché artistica e culturale, del Centro e che ha sempre fatto parte dell'identità del Pecci sin dalla sua fondazione. Basti pensare al teatro all'aperto restaurato e tornato operativo questa estate oppure la Sala 0, una Project Room che ospita attualmente la mostra di Mohamed Keita. Sempre con l'obiettivo di riattivare spazi e funzioni del Centro, per il prossimo anno è previsto anche il ripristino delle sale didattiche che  torneranno ad ospitare il programma educational.  Prossimamente il Centro Pecci diventerà anche più digital con free WI-FI in tutte le sue aree.