Questo sito utilizza cookie per monitorare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.

OK, ho capito

Mediterraneo Downtown

EVENTI



5— 7 maggio 2017

Festival dedicato alla scena contemporanea dell’area mediterranea

condividi



informazioni

Settanta ospiti internazionali, cento volontari, trentacinque ore di programmazione tra talk show, incontri, presentazioni di libri e spettacoli: è tutto pronto per la prima edizione di “Mediterraneo Downtown”, il primo festival interamente dedicato alla scena contemporanea dell’area mediterranea. 
Un’occasione unica per vivere una città come Prato, la più multiculturale della nostra regione, e anche per avere uno sguardo nuovo, originale e non stereotipato su un’area geografica, culturale, storica ed economica a cui apparteniamo. 
La manifestazione coinvolgerà i luoghi principali della città: Il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, il complesso della Ex Campolmi (Museo del Tessuto e Biblioteca Lazzerini), il teatro Cicognini all’interno del prestigioso e omonimo Liceo e piazza delle carceri. 
I promotori del Festival 2017 sono: COSPE onlus, Comune di Prato, Regione Toscana, Libera, Amnesty International e Legambiente.

 

IL PROGRAMMA al Centro Pecci

 

venerdì 5 maggio 2017

15.00 | Sala Cinema, piano terreno

presentazione Ricerca Osservatorio di Pavia, Carta di Roma e COSPE  sulla rappresentazione delle operazioni di ricerca e soccorso nel Mediterraneo

Le migrazioni forzate attraverso il Mediterraneo centrale sono diventate un fenomeno “strutturale”. Tuttavia la percezione che queste costituiscano ancora una “emergenza improvvisa, pericolosa e invasiva per l’integrità europea” è forte. La narrazione dei salvataggi e delle operazioni di ricerca e soccorso in mare operate dalle nave militari e delle ONG è al centro della ricerca che verrà presentata in anteprima.

Modera: Anna Meli – COSPE

partecipano:

Paola Barretta – Osservatorio di Pavia
Valeria Brigida – giornalista e ricercatrice free lance
Martina Chichi – Carta di Roma
Vittorio Bugli – Assessore Regione Toscana
Vittorio Di Trapani – Usigrai
Valeria Calandra – SOS Mediterranée Italia


15.00 | Sala Incontri, piano terreno

Giovanisì racconta storie di giovani del Mediterraneo

Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani, promuove all’interno del Festival Mediterraneo Downtown un evento per raccontare storie di incontri e scambi tra giovani del Mediterraneo. In collaborazione con il Tavolo Giovani di Giovanisì.
Modera: Simone Siliani – Direttore Fondazione Culturale Responsabilità Etica

alla presenza di: Souad Belhaddad – Mediterrean Women’s Fund

 

18.00 | Sala Bianca, Primo Piano

Inaugurazione del festival

Conduce:  Raffaele Palumbo

Intervengono: Matteo Biffoni, Sindaco di Prato; Fabio Laurenzi, COSPE; Enrico Rossi, Presidente Regione Toscana; Edoardo Zanchini Vice Presidente Legambiente; Riccardo Noury Portavoce Amnesty International; Monica Usai, Libera

 

Il futuro del Mediterraneo riparte dall’attivismo delle donne

intervista a Malalai Joya

 

Web nostrum – come il Mediterraneo naviga sui social

Giuseppe Burschtein – Frankestein agenzia di comunicazione e digital marketing

 

Premio Mediterraneo di Pace

Conduce: Annamaria Giordano, RAI Radio 3 Mondo

La libertà di informazione è un bene comune minacciato nel Mediterraneo. Dalla Turchia alla Russia, passando per il fronte della guerra siriana, i giornalisti sono minacciati e incarcerati per il lavoro che svolgono.

Intervengono: Can Dündar (Premio Mediterraneo di Pace 2017), Lucia Goracci  (Premio Mediterraneo di Pace 2017), Nadia Azghikhina e Vittorio di Trapani.


Med Movie Night
21.00 | Sala Cinema

Uno sguardo lucido, consapevole e critico ci spinge, nella Med Movie Night, a scoprire nuove prospettive dal cinema mediterraneo, attraverso il linguaggio del documentario e dell’inchiesta giornalistica.  Dalle 21 ospiteremo la tappa pratese del progetto NAZRA -Palestinian Short Film Festival (un festival itinerante in diverse città italiane che vuole raccontare storie di diritti umani in Palestina), ci sposteremo poi nelle carceri libiche a 3 anni dalla caduta di Saddam Hussein, passando per storie di calcio femminile ed emancipazione di genere in Afghanistan nell’inedito documentario di Stefano Liberti per chiudere con un’inchiesta del giornalista RAI Valerio Castaldi che ripercorre, attraverso lo sguardo di Aziz, la lunga marcia migrante da Kabul a Londra alla ricerca di un futuro.

Storie di diritti e riscatto sul grande schermo della Sala Cinema del Centro Pecci.

 

“Blackness” di Mohammed Bakri (2014), 8’31”

Campo profughi: un padre disperato per la miseria e la fame, decide di vendere una figlia per sfamare la famiglia.

“Missing parts” – “Salmon” – “Love letter, even if you treat me bad” di Alfredo Covelli (Italia, 15′, 2012).

Trilogia sperimentale dedicata a Israele e Palestina.

“Abu Salim – Il Prezzo della Libertà” di Antonio Martino (23′ ITALIA/LIBIA 2017)

A distanza di tre anni dalla caduta del regime di Gheddafi, tre ex detenuti della prigione di massima sicurezza di Abū Salīm, ritornano in compagnia dei loro figli sui luoghi delle loro sofferenze. Mostreranno loro il prezzo della libertà.

“Dream Team” di Stefano Liberti e Mario Poeta (Italia/Afghanistan 2017)

La storia della squadra di calcio femminile di Herat. Venti ragazze e i loro allenatori, la loro gioia nel giocare a calcio, la loro sfida alle tradizioni e ai talebani e la loro sete di riscatto. Un documentario realizzato nell’ambito del progetto Ahram (Afghanistan human rights action and mobilisation) portato avanti da Cospe-onlus e sostenuto dall’Unione europea.

“Io Sono Aziz” di Valerio Castaldi (Italia, 49′, 2017)

 

DOMENICA 7 maggio 2017

11.30 – Centro Pecci – Sala Bianca – Primo Piano

Conversazioni con i direttori di alcuni dei più importanti musei del Mediterraneo

Prensenta: Raffaele Palumbo

Alla presenza dell’Assessore Regionale alla Cultura e alla Cooperazione Internazionale Monica Barni

Partecipano:

Fabio Cavallucci, Direttore del Centro per le Arti Contemporanee Luigi Pecci

Jean-François Chougnet, Presidente del Museo delle Civiltà dell’Europa e del Mediterraneo (Marsiglia, Francia)

Moncef Ben Moussa Direttore del Museo del Bardo  (Tunisia)

In italiano e in inglese con traduzione in simultanea

 

Programma Completo su mediterraneodowntown.it




Dove
Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci

Viale della Repubblica, 277, Prato


Maggiori info

mediterraneodowntown.it



condividi