OK, ho capito

My triumph. Vittorie, sconfitte e altre storie

Il 31 marzo, Christian Giagnoni in dialogo con Diego Guido

EVENTI



10—31 marzo 2019

Incontri con Paolo Rossi, Jury Chechi e Christian Giagnoni

condividi



informazioni

My Triumph. Vittorie, sconfitte e altre storie è una rassegna di incontri che si terranno al Centro Pecci a partire dal 10 marzo per tre domeniche alle ore 11. Gli appuntamenti prendono le mosse dalla monumentale installazione Triumph di Aleksandra Mir, in mostra al Centro, nella quale i 2529 trofei raccolti dall’artista conservano una storia unica di fatica e successo. Il Centro Pecci ha invitato tre grandi sportivi di discipline diverse – Paolo Rossi, Jury Chechi e Christian Giagnoni – a dialogare con i giornalisti de “L’Ultimo Uomo” per raccontare la loro personale esperienza di trionfo. Perché, come cantava David Bowie, tutti possiamo essere eroi almeno per un giorno. O forse per di più.

 

 

CALENDARIO DEI PROSSIMI INCONTRI

31 marzo ore 11.00 - Christian Giagnoni in dialogo con Diego Guido

 

Christian Giagnoni

Nato a Montemurlo nel 1975, inizia già all’età di quattro anni a dedicarsi all’hockey su rotelle, diventando capitano dell’Hockey Prato. Dopo un grave incidente nel 2010 è costretto ad abbandonare la sua disciplina e scopre l’handbike. Membro della nazionale Paralimpica, ha raccolto molti successi tra cui la vittoria del Giro d’Italia di handbike (2015, 2016 e 2017), vincitore assoluto del Giro d’Italia di Handbike 2018 (Cat. MH4) e dei Campionati italiani strada nel 2017. Nel 2016 ha stabilito il record nelle maratone con 1h13’00’’, ha vinto la València Marathon (2018) e la Firenze Marathon (2016, 2017,2018) segnando il record della manifestazione.

 

Diego Guido 

Classe 1985, vive e lavora a Mantova. Direttore Creativo dell’agenzia pubblicitaria copiaincolla, nel 2012 ha creato il il progetto Bananaming interamente dedicato a lavori di studio del nome. Scrive storie di sport per Ultimo Uomo, spesso dopo aver incontrato i protagonisti dei ritratti e dopo averne ascoltato direttamente le storie. Scrive, non di sport, anche su Rivista Studio e Esquire.

 

 

CALENDARIO INCONTRI PRECEDENTI

Paolo Rossi in dialogo con Daniele Manusia ​e Emanuele Atturo ​

10 marzo ore 11.00 

ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili

 

Paolo Rossi
Paolo Rossi (Prato, 1956), soprannominato Pablito dal c.t. Enzo Bearzot, è ricordato per le sue prodezze nel Mondiale 1982 dove, oltre a vincerlo, si aggiudicò anche il titolo di capocannoniere. Nello stesso anno vinse anche il Pallone d’oro. Occupa la 42ª posizione nella speciale classifica dei migliori calciatori del XX secolo pubblicata dalla rivista World Soccer. Nel 2004 è stato inserito nel FIFA 100, una lista dei 125 più grandi giocatori viventi, selezionata da Pelé e dalla FIFA in occasione del centenario della federazione. È risultato 12º nell’UEFA Golden Jubilee Poll, un sondaggio online condotto dalla UEFA per celebrare i migliori calciatori d’Europa dei cinquant’anni precedenti. Insieme a Roberto Baggio e Christian Vieri detiene il record italiano di marcature nei Mondiali a quota 9 gol, ed è stato il primo giocatore (l’altro è Ronaldo) ad aver vinto nello stesso anno il Mondiale, il titolo di capocannoniere di quest’ultima competizione e il Pallone d’oro.

Daniele Manusia 
è nato a Roma (1981) dove vive e lavora. Ha collaborato con GQ, Nuovi Argomenti, minimaetmoralia, Orwell e Rivista Studio. Per VICE ha curato la rubrica Stili di Gioco e ha scritto il libro “Cantona. Come è diventato leggenda” (Add, 2013). È fondatore e caporedattore della rivista online di sport e cultura pop l’Ultimo Uomo.

Emanuele Atturo 
è nato a Roma (1988) dove vive e lavora. Laureato in Semiotica, si interessa di cultura pop e sottoculture. È caporedattore della rivista L’Ultimo Uomo.

 

 

24 marzo ore 11.00 - Jury Chechi in dialogo con ​Tommaso Giagni

Jury Chechi

Nasce a Prato nel 1969, dove nel 1976 si appassiona alla ginnastica alla Società Etruria; già nel 1977 si posiziona al primo posto nel Campionato Regionale Toscano di Ginnastica e da lì inizia la sua carriera sportiva. Soprannominato “il Signore degli Anelli”, domina questa specialità durante tutti gli anni Novanta, ottenendo per l’Italia una medaglia d’oro alle Olimpiadi di Atlanta del 1996, anno in cui conquista anche il suo quarto titolo Mondiale ed Europeo consecutivo.  Nel 2004 alle Olimpiadi di Atene conquista un’inaspettata medaglia di bronzo a seguito del recupero dopo un grave infortunio.

Attualmente è proprietario di una società di servizi in ambito della comunicazione, di una struttura turistico ricettiva con azienda agricola e della Jury Chechi Academy che tra l'altro organizza settimane di allenamento per ginnaste e ginnasti provenienti da tutto il mondo.

 

Tommaso Giagni

Classe 1985 ha pubblicato due romanzi, "L'estraneo" (Einaudi Stile libero, 2012) e "Prima di perderti" (Einaudi Stile libero, 2016). Suoi racconti sono inclusi in antologie come "Voi siete qui" (minimum fax, 2007) e "Ogni maledetta domenica" (minimum fax, 2010). Collabora con l'Espresso e Sette – Corriere della Sera, è stato consulente storico e collaboratore ai testi per il programma Tv "Photosound. Dieci anni in fotografia" (Rai Storia) e fa ritratti di sportivi per l'Ultimo Uomo.

 

Tutti gli incontro sono ad ingresso libero

 




Dove
Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci

Viale della Repubblica, 277, Prato


10 marzo ore 11.00 - Paolo Rossi in dialogo con Daniele Manusia ​e Emanuele Atturo ​

24 marzo ore 10.30 - Jury Chechi in dialogo con ​Tommaso Giagni

31 marzo ore 11.00 - Christian Giagnoni in dialogo con Diego Guido

 

Ingresso libero

 

 

vedi anche
MOSTRE / PECCI 30
14 dicembre 2018— 7 aprile 2019
Aleksandra Mir. Triumph

Prorogata al 7 aprile 2019



condividi