OK, ho capito



La fine del mondo

16.10.2016 - 19.03.2017

WEB TV / PECCI CONTEMPORARY



condividi


La fine del mondo
A cura di Fabio Cavallucci

16 ottobre 2016—19 marzo 2017

 

Il nuovo Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato riapre il 16 ottobre 2016, dopo il completamento dell’avveniristico ampliamento a forma di navicella spaziale dell’architetto di stanza a Rotterdam Maurice Nio e la riqualificazione dell’edificio originario di Italo Gamberini.

In occasione della sua riapertura, il Centro Pecci ha presentato la mostra La fine del mondo, a cura del direttore Fabio Cavallucci (2014-2017) con la collaborazione, oltre che del team interno, di un nutrito gruppo di advisor internazionali composto da Elena Agudio, Antonia Alampi, Luca Barni, Myriam Ben Salah, Marco Brizzi, Lorenzo Bruni, Jota Castro, Wlodek Goldkorn, Katia Krupennikova, Morad Montazami, Giulia Poli, Luisa Santacesaria, Monika Szewczyk e Pier Luigi Tazzi.

Attraverso le opere di oltre 50 artiste e artisti internazionali e con un allestimento che si estende sull’intera superficie espositiva del museo di oltre 3000 metri quadrati, la mostra si configura come una specie di esercizio della distanza, che spinge a vedere il nostro presente da lontano.

 

Fabio Cavallucci ci conduce alla scoperta delle opere della mostra La fine del mondo, individuando un percorso all'interno della mostra inaugurale del nuovo edificio del Centro Pecci.




WEB TV / PECCI CONTEMPORARY

WEB TV / PECCI CONTEMPORARY

WEB TV / PECCI CONTEMPORARY

WEB TV / PECCI CONTEMPORARY

WEB TV / PECCI CONTEMPORARY

WEB TV / PECCI CONTEMPORARY

WEB TV / PECCI CONTEMPORARY

WEB TV / PECCI CONTEMPORARY

WEB TV / PECCI CONTEMPORARY

WEB TV / PECCI CONTEMPORARY

vedi anche
MOSTRE
16 ottobre 2016—19 marzo 2017
La fine del mondo