Questo sito utilizza cookie per monitorare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.

OK,明白了!

Pecci Books: Giorgio Fontana presenta Prima di noi (Sellerio, 2020)

Rinviato a giovedì 7 maggio, ore 18:30

TALK / PECCI BOOKS



2020年05月07日 18:00—20:00

 

 

分享



详情
信息

Giorgio Fontana - Prima di noi , (Sellerio, 2020) 

 

giovedì 7 maggio, ore 18:30

 

Giorgio Fontana, vincitore del Premio Campiello 2014, presenterà insieme a Matteo Moca "Prima di noi" (Sellerio, 2020) grande epopea di una famiglia del Nord Italia tra l’inizio di un secolo e l’avvento di un altro. Lo scrittore Marco Missiroli lo ha presentato come il grande romanzo italiano in cui  "C’è la forza del passato, l’avventura, ci sono gli amori che siamo stati: è il libro di questa nostra vita. Leggerlo è sapere chi siamo oggi".

 

Prima di noi 

Una famiglia del Nord Italia, tra l’inizio di un secolo e l’avvento di un altro, una metamorfosi continua tra esodo e deriva, dalle montagne alla pianura, dal borgo alla periferia, dai campi alle fabbriche. Il tempo che scorre, il passato che tesse il destino, la nebbia che sale dal futuro; in mezzo un presente che sembra durare per sempre e che è l’unico orizzonte visibile, teatro delle possibilità e gabbia dei desideri.  È questo il paesaggio in cui vivono e muoiono i personaggi del romanzo di Giorgio Fontana, i Sartori. Quattro generazioni, dal 1917 al 2012, che si spostano dal Friuli rurale alla Milano contemporanea affrontando due guerre mondiali e la ricostruzione, la ricerca del successo personale o il sogno della rivoluzione, la cattedra in una scuola e la scrivania di una multinazionale. Romanzo storico e corale, vasto ritratto narrativo del Novecento italiano, "Prima di noi" affronta il fardello di un passato che sembra aver lasciato in eredità solo fatica e complessità, persino nei più limpidi gesti d’amore. Se gli errori e le sfortune dei padri ricadono sui figli, come liberarsene? Esiste una forza originaria capace di condannare un’intera famiglia all’irrequietezza? Come redimere se stessi e la propria stirpe? La risposta a queste domande è nella voce di un tempo nuovo, nello sguardo di chi si accinge a viverlo, nelle parole di uno scrittore di neppure quarant’anni che ha voluto affrontare con le armi della letteratura la povertà e il riscatto, la fede e la politica, il coraggio dei deboli e la violenza dei forti. 


Matteo Moca si è laureato in Italianistica all’Università di Bologna con una tesi su Landolfi e Beckett. Attualmente è dottorando in letteratura italiana e studia il surrealismo tra Bologna e Parigi. Collabora, tra gli altri, con Gli Asini, Blow Up, Alfabeta2, minimaetmoralia.  

 

 

Ingresso libero, , prenotazioni su eventbrite

 

 

Prossimi appuntamenti: 

 


 

Rinviato a data da destinarsi

Marco Senaldi presenta  Duchamp, (Meltemi, 2019) in dialogo con Tiziano Scarpa 

 


Rinviato a data da destinarsi

Antonio Tarabbia, Madrigale senza suono, (Bollati Boringhieri, 2019 ) in dialogo con Damiano Afrifa

 


Giovedì 23.04.2020 ore 18.30

Melania Mazzucco, L'architettrice (Einaudi, 2019) in dialogo con Marzia De Marzi

 


Pecci Books


地点
Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci

Viale della Repubblica, 277, 59100 Prato PO, Italia




分享