Questo sito utilizza cookie per monitorare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.

OK,明白了!

My Fever. Suoni e voci della club culture

Primo incontro, 19 settembre, con Simona Faraone e Mauro "Boris" Borella




2019年09月19日—10月13日

分享



详情
信息

My Fever. Suoni e voci della club culture è una rassegna di quattro incontri "in mostra" per scoprire dalla voce dei protagonisti la storia della Club Culture, coniugando racconti privati a momenti salienti di questo affascinante viaggio. 


Nel primo incontro di giovedì 19 settembre alle ore 18.00, Simona Faraone, una delle prima donne dj d’Europa e  Mauro “Boris” Borella, tra i fondatori e animatori dello storico club Link di Bologna, incalzati da Andrea Mi, accompagneranno il pubblico nelle sale della mostra Night Fever. Designing Club Culture 1960 -  Today. Dopo la visita, alle 20.00, seguirà un Dj Set di Simona Faraone.

 

 

 

Simona Faraone, romana di nascita e fiorentina di adozione, è  storicamente una delle prime donne ad aver intrapreso la professione di disc-jockey in Italia e anche in Europa. Ricercatrice raffinata di sonorità all’avanguardia che, dal 1987 ad oggi, esercita questa attività ponendo la musica al centro di tutto, con una lunga e rispettata "militanza" sulla scena italiana. Appartiene  a quella generazione di DJ romani che alla metà degli anni 80, dopo essere cresciuti ascoltando funk e disco, furono influenzati dalla scena hip hop proveniente dagli USA e che, a Roma, trovò un’ importante corrispondenza. Da sempre attivista della club culture, ha visto nascere ed ha partecipato in prima persona a tutti i movimenti:  da quello house seminale e techno-rave, alle declinazioni progressive, alle espressioni della musica elettronica contemporanea in tutte le sue infinite varianti.

 

Mauro “Boris” Borella nato a Genova, si iscrive al DAMS di Bologna, scegliendo l'indirizzo comunicazione. Nel 1994 contribuisce alla nascita dell'Associazione Culturale Link Project ed il centro media-culturale omonimo. Lavora al Link fino al 2005 occupandosi dell'organizzazione e della comunicazione degli eventi musicali. Dal 1995 al 2004 è stato direttore artistico di Distorsonie / DF Festival, primo appuntamento annuale dedicato alle musiche elettroniche realizzato in Italia. Lavora come project manager dello studio ONE BORIS www.oneboris.net.

 

Andrea Mi si diletta da molti anni di architettura, design, comunicazione e nuovi media; insegnando a Firenze in vari corsi tra I.E.D. e L.A.B.A. e curando festival come Videominuto, Fabbrica Europa e Streamfest. Scrive su varie testate specializzate e cura trasmissioni radiofoniche su Popolare Network. Il suo impegno principale (dopo Milo Mi) si chiama Mixology ed è una trasmissione radio settimanale, un podcast, uno showcase e una web label. Un paio di volte a settimana ricorda anche di essere un dj.

 

 

Quando 

dalle 18.00 alle 19.30 visita alla mostra Night Fever. Designing Club Culture 1960 - Today

dalle 20.00 Dj set di Simona Faraone

 

Ingresso

Visita e Dj set inclusi nel biglietto d'ingresso alla mostra (intero 10 euro, ridotto 7)




地点
Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci

Viale della Repubblica, 277, 59100 Prato PO, Italia


相关文章


分享