This website uses cookies to improve user experience and extract anonymous data about page views. For more information please refer to our cookie policy
OK

KeyWords - Parole che aprono il presente | SPAZIO

Con Valerio Rocco Orlando e Matteo Lancini

TALKS / PECCION



May 04, 2021 6:00 PM—7:00 PM

share



informations

Siamo giunti al nono e ultimo appuntamento del format #Keywords che ci ha accompagnato durante la temporanea chiusura del museo al pubblico. In questo incontro approfondiremo la parola: spazio. Saranno nostri ospiti l’artista e Professore di Drammaturgia Multimediale all'Accademia di Brera, Milano, Valerio Rocco Orlando e lo psicologo e psicoterapeuta Matteo Lancini, Presidente della Fondazione Minotauro di Milano e docente presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università Milano-Bicocca e presso la Scuola di formazione in Psicoterapia dell’adolescente e del giovane adulto del Minotauro.

 


 

Il format #KeyWords nasce dalla collaborazione del Centro Pecci con LabCom – Ricerca e azione per il benessere psicosociale – spin-off accademico dell’Università degli Studi di Firenze, che fa parte del Laboratorio Congiunto Multisetting Community Action Research: from real to virtual del Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia – FORLILPSI, Università di Firenze – UNIFI.
 

#KeyWords propone una serie di incontri in cui ospiti provenienti da ambiti differenti dialogano ogni volta su una diversa parola chiave. Partendo dall’esigenza di comprensione e condivisione delle difficoltà che ognuno di noi sta incontrando in questo momento storico, sia a livello personale che sociale, le parole vengono usate per approfondire gli stati d’animo, affrontare le insicurezze, cercare chiavi di lettura e acquisire nuovi strumenti che possano arricchire la cassetta degli attrezzi di cui abbiamo bisogno per affrontare le sfide che ci impone il nostro tempo.
 

Crisi e incertezza descrivono oggi la nostra visione del presente e del futuro: connubio che genera un senso di impotenza in cui lo stato di attesa prolungato che stiamo sperimentando non viene percepito come “resistenza” quanto piuttosto come “sopravvivenza”, simile a quella di un naufrago in mare senza vento. Viktor Frankl – neurologo, psichiatra e filosofo austriaco, tra i fondatori dell'analisi esistenziale e della logoterapia – dice che l’uomo è “in cerca di senso”, quindi il vuoto dell’incertezza che oggi viviamo può essere riempito da confronto, riflessione, incontro dialogico tra idee ed esperienze.


PecciON


Where
Online

PecciON | next


share