Questo sito utilizza cookie per monitorare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.

OK,明白了!



Il perfetto spazio virtuale di Gilberto Zorio

网视 / PECCI VINTAGE



Il documentario di Luciano Nocentini rispetta il progetto dell'esposizione del maestro dell’Arte Povera Gilberto Zorio tenutasi al Centro Pecci nel 1992, costruita come una sorta di “viaggio spazio-temporale metastorico”.

 

Curata da Germano Celant e Amnon Barzel, la mostra ha proposto opere create dall'artista fra il 1966 e il 1992, fra cui una inedita basata sulla pianta del museo. Zorio è intervenuto "tagliando" gli spazi ortogonali e occupando con le sue opere le aperture fra le varie sale espositive. Un'occupazione simbolica, tesa ad unificare gli spazi eliminandone le fratture. La mostra non ha seguito un ordine cronologico, ma ha esaltato l'autonomia di ciascun lavoro e la relazione stabilita fra opera e opera o fra queste e la struttura del museo, per dare vita a una mescolanza in cui predominavano i legami poetici. La tematica del flusso di energia, tipica dell'Arte Povera, è determinante nelle opere di Zorio, che rivendica per l'arte una continua mobilità. Egli crea delle sorti di "trasmutatori" di energia che prendono forme di alambicchi, tubature, cavi, resistenze elettriche, in uno sforzo teso a cogliere il flusso energetico degli elementi. Zorio si rifà alle esperienze primitive e medievali come pure alle conoscenze tecniche della modernità, saldando l'alchimia alla chimica e le macchine primordiali al laser, per mescolarle e confonderle ottenendo una sintesi artistica che riafferma una continuità di pensiero fra il passato e il presente.

 

 

 

Il perfetto spazio virtuale di Gilberto Zorio, regia di Luciano Nocentini (18', 1992)

Produzione Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci e Lambeth

 

Nella foto: Gilberto Zorio al Centro Pecci.  
Foto © Carlo Fei

分享








网视 / PECCI VINTAGE

网视 / PECCI VINTAGE

网视 / PECCI VINTAGE

网视 / PECCI VINTAGE

网视 / PECCI VINTAGE

网视 / PECCI VINTAGE

网视 / PECCI VINTAGE

网视 / PECCI VINTAGE



#centropecciextra
网视 / PERFORMANCE

网视 / MOSTRE

网视 / PECCI EXTRA

网视 / PECCI EXTRA

网视 / PECCI VINTAGE

/ PECCI EXTRA
2020年05月13—19日
/ PECCI EXTRA
2020年05月06—13日
/ PECCI EXTRA
2020年05月02日 10:00
Talk / PECCI BOOKS
2020年04月23—22日
/ PECCI EXTRA
2020年04月08—15日

  • Tatjana Lightbourn, Correlate with the grey/Correlare con il grigio, performance tenuta il 28 settembre 2019, Hymmo Art Lab, Pratovecchio, Arezzo. 

     

    Foto © Alessandra Cinquemani

    "/>

相关文章
/ PECCI EXTRA
2020年05月06—13日
Massimo Bartolini, Manca anima