Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente e per ricavare informazioni statistiche anonime delle visite alle pagine. Per maggiori informazioni consulta la nostra cookie policy
OK, ho capito

Edwin Bendyk

C’è vita dopo la rivoluzione?

TALK / CAMBIAMENTI



16 gennaio 2015 h 18:00

In dialogo con Paolo Toccafondi

condividi



informazioni

Edwin Bendyk è attento osservatore della realtà politica europea e sulle pagine di “Polityka”, diffusissimo settimanale polacco di cui è redattore scientifico, e ha recentemente fornito una profonda analisi del “caso” Michel Houllebecq, da giorni sotto scorta dopo l’uscita in Francia del suo ultimo libro “Soumission”, alla luce della terribile strage di Parigi al settimanale satirico “Charlie Hebdo” e di altri atti terroristici che stanno scuotendo la Francia e mobilitando il mondo intero. Che cosa succede quando una rivoluzione finisce? Quali sono le ripercussioni di continui cambiamenti nella mappa geopolitica e sociale del mondo? C’è vita dopo la rivoluzione? Sono questi i temi affrontati da Edwin Bendyk, coordinatore del Center for Future Studies al Collegium Civitas di Varsavia, giornalista e blogger, in conversazione con il giornalista de “Il Tirreno” Paolo Toccafondi.

 

Edwin Bendyk (1965) è scrittore, giornalista, lecturer e blogger polacco. La sua ricerca è focalizzata sull’impatto degli sviluppi della scienza e della tecnologia sulla nostra cultura e vita sociale, politica ed economica. È redattore di “Polityka”, uno dei principali settimanali polacchi e coordinatore del Center for Future Studies al Collegium Civitas di Varsavia.

 

Paolo Toccafondi, giornalista e tra i padri fondatori della redazione pratese de “Il Tirreno” dal 1989. Si occupa di temi di politica, economia e cultura.


Cambiamenti

Le grandi svolte che il mondo sta attraversando, sia sul versante sociale che su quello politico, economico e tecnologico, nella considerazione dell’arte come mezzo per comprendere – ed eventualmente cambiare – il mondo. Una serie di incontri con alcune personalità internazionali particolarmente attente ai problemi della contemporaneità, per suggerire una mappa di riferimenti sui cambiamenti globali.



Dove
Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci

Viale della Repubblica, 277, Prato


Ingresso
libero


Contatti
T. +39 0574 5317
info@centropecci.it

Cambiamenti | in programma
Film
20 giugno 2024 h 21:00
The Complex Forms

di Fabio D'Orta

Film
21 giugno 2024 h 21:00
Vermin - Vermines

di Sébastien Vanicek

Film
28 giugno 2024 h 21:00
Resvrgis 

di Francesco Carnesecchi



condividi