Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente e per ricavare informazioni statistiche anonime delle visite alle pagine. Per maggiori informazioni consulta la nostra cookie policy
OK, ho capito


l CID/Arti Visive è una biblioteca con oltre 60.000 tra monografie, cataloghi, riviste (330 testate, di cui 65 attive) e materiali video sugli allestimenti e gli eventi tenuti al Centro Pecci dal 1988, oltre alle registrazioni dei laboratori didattici di Bruno Munari.

 

È specializzata nella documentazione sui movimenti artistici del XX e XXI secolo e sugli eventi espositivi che si sono tenuti nelle più significative istituzioni nazionali e internazionali (musei, fondazioni, enti pubblici, gallerie private).

 

Dall'apertura nel 1989 a oggi la collezione libraria è cresciuta grazie ad acquisti, omaggi e donazioni di raccolte private di critici, editori, artisti e studiosi d’arte come Ferruccio Marchi, Francesco Vincitorio Giancarlo Politi, Ermanno Migliorini, Sergio Santi, Amnon Barzel, Egidio Mucci, Mario Mariotti, Leonardo Savioli, Flora Wiechmann e molti altri.
Nell'aprile 2021 è stato acquisito l'imponente archivio di Lara-Vinca Masini (oggetti. libri, documenti e opere) come desiderio della studiosa recentemente scomparsa a gennaio.

 

Archivio-biblioteca Lara-Vinca Masini

Lara-Vinca Masini è scomparsa il 9 gennaio 2021 a Firenze e il suo imponente archivio-biblioteca è stato trasferito al Centro Pecci per volontà della stessa studiosa. I materiali raccolti e destinati al CID/Arti Visive seguono l'ordine concepito dalla studiosa fiorentina e sono articolati in sezioni tematiche, movimenti artistici, critica e pubblicistica d'arte e d'architettura. Sono incluse mostre d’arte con pubblicazioni e documenti di oltre 8000 artisti e più di 2000 titoli di collettive e grandi rassegne; architettura e arti applicate, con materiali di oltre 700 architetti, materiali e titoli di design; movimenti artistici con titoli di Art Nouveau, Futurismo, Arte Programmata, Poesia Visiva e Concreta; centinaia di pubblicazioni di storia e critica dell’arte, arte e politica; riviste d’arte con circa 1200 numeri periodici; volumi, manifesti e documenti a corredo di mostre e pubblicazioni della stessa Masini; un migliaio di grafiche, 300 manifesti, 180 piccole opere e oggetti d’autore.

 


 

I SERVIZI DELLA BIBLIOTECA CID/ARTI VISIVE

 

mercoledì, giovedì e venerdì, con orario 13.00 – 19.00
servizi su prenotazione: cid@centropecci.it
Tel. 0574-531842 in orario di apertura

 

Il Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato ha riattivato i servizi di consultazione e fornitura documenti del materiale della Biblioteca CID/Arti Visive per motivi di studio, ricerca e lavoro.
La saletta consultazione del CID/Arti Visive è temporaneamente chiusa.
L'accesso avviene dalla biglietteria del museo, dove uno degli operatori presenti alla reception provvederà alla misurazione della temperatura dei visitatori (non occorrerà procedere ad alcuna registrazione - privacy).
L'accesso alla biblioteca è consentito a un massimo di tre persone contemporaneamente; per ottimizzare il servizio è richiesta la prenotazione e indicazione del materiale che si intende consultare.


La prenotazione può avvenire in orario di apertura per via telefonica al numero
0574 531842 o tramite mail scrivendo a: cid@centropecci.it.

Per accedere alla consultazione gli utenti devono essere muniti di dispositivi di protezione individuale (mascherina) e sarà obbligatorio sanificarsi le mani con il gel disinfettante a disposizione; gli utenti potranno depositare i loro oggetti personali negli armadietti a disposizione dei visitatori, rivolgendosi al personale della biglietteria del Museo.

 

Sala di lettura per lo studio di libri propri: servizio temporaneamente sospeso

 

Maggiori informazioni

cid@centropecci.it

T 0574 531842