Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente e per ricavare informazioni statistiche anonime delle visite alle pagine. Per maggiori informazioni consulta la nostra cookie policy
OK, ho capito

Una spiegazione per tutto - Magyarázat mindenre

di Gábor Reisz

FILM / PRIME VISIONI



1—15 maggio 2024

Prime Visioni

con Adonyi-Walsh Gáspár, István Znamenák, András Rusznák

(Ungheria-Slovacchia, 2023)

durata: 152'

 

versione originale con sottotitoli in italiano

versione in italiano

condividi



informazioni


Spettacoli

sabato 11 maggio, ore 16.00 (vers. it.)

domenica 12 maggio, ore 21.00 (v. or. sott. it.)

 

COMPRA IL BIGLIETTO ONLINE

 


 

 

Una spiegazione per tutto - Magyarázat mindenre

di Gábor Reisz

 

Budapest, estate. Abel, 18 anni, deve sostenere l'esame di diploma. È innamorato di Janka, la sua migliore amica, ma la ragazza invece ha perso la testa per Jakab, il suo professore di storia, e glielo confessa apertamente malgrado i 19 anni di differenza. L'uomo però non si fa sedurre dalla studentessa; è felicemente sposato e padre di famiglia. Inoltre sogna un paese migliore di quello governato dal premier Viktor Orbán e, proprio per questo in passato ha avuto una discussione con il padre di Abel, di idee conservatrici. Il giorno dell'esame di storia, a differenza di Janka, Abel è bloccato e non riesce a dire nulla sugli argomenti scelti che riguardano "La rivoluzione industriale nell'era moderna" e Giulio Cesare. Jakab poi nota che il ragazzo porta una spilla con i colori della bandiera dell'Ungheria che è un simbolo nazionalista e glielo fa notare. Abel, per giustificarsi dell'esito dell'esame, racconta la storia al padre e la notizia arriva a una reporter del sito "Hungarian Days". Da qui scoppia uno scandalo.

 

Premio Orizzonti per il Miglior Film al Festival di Venezia 2023

 

"Un esame di maturità che diventa scandalo nazionale nell’Ungheria di Orbán: un film travolgente e vorticoso, stratificato e incalzante, politico e universale. [...] Tutto è politica, tutto è politico. Anche un esame di maturità, punto di partenza (e di approdo) di un film magnifico, Magyarázat mindenre di Gábor Reisz (arriverà in Italia con il titolo Una spiegazione per tutto), miglior film nella sezione Orizzonti di Venezia 80. Istantanea di un presente specifico, quello dell’Ungheria di Viktor Orbán, che sa inquadrare il destino di un intero continente, la fragile Europa unita per ambizione e divisa per vocazione." Lorenzo Ciofani


Prime visioni


Dove
Cinema - Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci

Viale della Repubblica, 277, Prato 


Spettacoli

11 maggio, ore 16.00

12 maggio, ore 21.00 vos

 

COMPRA IL BIGLIETTO ONLINE

Prime visioni | in programma
Film
20 giugno 2024 h 21:00
The Complex Forms

di Fabio D'Orta

Film
21 giugno 2024 h 21:00
Vermin - Vermines

di Sébastien Vanicek

Film
28 giugno 2024 h 21:00
Resvrgis 

di Francesco Carnesecchi



condividi