OK, ho capito

Tra architetture e spazi interstiziali

con Elena Mazzi
SOLD OUT

LABORATORI / ARTISTI VAGABONDI



20—24 luglio 2020

in collaborazione con Centro per l'arte Luigi Pecci di Prato e E.CO Consorzio di Cooperative Sociali

Attività per ragazzi 12-14 anni

20-24 Luglio orario: 9-13

condividi



informazioni

A seguito di mesi di limitata mobilità, ci ritroviamo oggi a guardare e osservare gli spazi a noi abituali in maniera diversa. I luoghi, le architetture, i paesaggi sono gli stessi, ma qualcosa è cambiato: cosa?

 

A partire da pratiche artistiche che negli ultimi anni hanno intrecciato paesaggio, architetture e territorio nelle loro opere, Elena Mazzi propone una serie di esercizi sullo sguardo che, partendo da letture letterarie, filosofiche e artistiche, arrivano a stimolare nei ragazzi la creazione condivisa di nuove forme ibride, tra architettura e paesaggio. L’artista accompagna i ragazzi nell’osservazione, definizione e progettazione di questi nuovi organismi, prima attraverso l'uso della fotografia, poi con la parola, fino ad arrivare a concepire delle vere e proprie installazioni.

 

Gli esercizi che accompagnano i ragazzi nella visione e nella creazione sono caratterizzati da elementi che limitano le azioni possibili, portandoli a sperimentare il senso trasformativo della temporanea privazione, per concentrare al meglio lo sguardo su determinati aspetti legati allo spazio ambientale ed architettonico.

 

L'ambiente e l'architettura del Centro Pecci, lo spazio circostante, la città di Prato saranno oggetto d’indagine. George Perec, Gilles Clement, Marjetica Potrc, Yona Friedman i principali pensatori che accompagneranno i ragazzi in questo viaggio.
Macchinette usa e getta, lettere prespaziate, gessetti, materiali di recupero e scotch colorati, i materiali che renderanno visibili le capacità progettuali e proiettive dei ragazzi.


 

Il laboratorio, a cura del Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato in collaborazione con E.CO Consorzio di Cooperative Sociali, è organizzato nell'ambito del progetto Vagabondi Efficaci. Seminare cultura per crescere insieme, capofilato da Oxfam Italia, sostenuto dall'Impresa sociale Con i Bambini e patrocinato dalla Regione Toscana.  

 

 


Artisti Vagabondi
Il Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato è partner del progetto Vagabondi Efficaci. Seminare cultura per crescere insieme, coordinato da Oxfam Italia, patrocinato da Regione Toscana e sostenuto dall'Impresa Sociale Con I Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile per la fascia 11-17 anni 
Vagabondi Efficaci è un progetto triennale che risponde ai fenomeni di dispersione scolastica ed esclusione sociale attraverso azioni innovative che garantiscono l’accesso alla cultura da parte dei giovani provenienti da aree caratterizzate da disagio socio- economico o ubicate in zone rurali a bassa densità di servizi. La cultura e l'arte sono a servizio di una crescita equilibrata che assicuri coesione, senso di comunità, rispetto degli spazi comuni e innesti processi di protagonismo civico. 
 
Come ente di rilevanza regionale il Centro Pecci ha organizzato negli scorsi due anni scolastici laboratori basati sulle arti nelle scuole dell'area Pratese, Livornese, nell'Amiata senese e nel Valdarno Fiorentino, continuando il suo impegno per un'educazione sperimentale e inclusiva anche a distanza durante il recente periodo di lockdown.
Attraverso le differenti azioni di cui si compone, il progetto propone una riorganizzazione del sistema educativo che parte dalle scuole, passando da quei luoghi indispensabili per la vita sociale e cognitiva degli adolescenti, come gli spazi comuni, i musei e i luoghi della cultura.


Dove
Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci

Viale della Repubblica, 277, Prato


Attività per ragazzi 12-14 anni

20-24 Luglio orario: 9-13

SOLD OUT

vedi anche
Talk / PECCI SUMMER TALK
20 luglio 2020 h 19:00—20:00
Elena Mazzi

in dialogo con Irene Innocente ed Elena Magini



condividi