OK, ho capito


Il CID/Arti Visive del Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci - aperto al pubblico nel 1989 – è  una biblioteca specializzata nella documentazione e nella ricerca sui movimenti dell’arte del XX e XXI secolo e sugli eventi espositivi tenuti nelle più significative istituzioni nazionali e internazionali (musei, fondazioni, enti pubblici, gallerie private). Nel corso degli anni la collezione libraria  è stata incrementata attraverso acquisti, omaggi e donazioni di raccolte private di critici, editori, artisti e studiosi d’arte, come Ferruccio Marchi, Giancarlo Politi, Ermanno Migliorini, Sergio Santi, Amnon Barzel, Egidio Mucci e altri.

Il patrimonio del CID/Arti Visive supera oggi le 60.000 unità: a fianco della documentazione libraria, in cui si distinguono i cataloghi delle maggiori esposizioni tenutesi in ambito nazionale e internazionale, si collocano quella emerografica, che conta più di 330 riviste specializzate, di cui 65 attive, e quella audiovisiva, tra cui spiccano i video degli allestimenti delle mostre e degli eventi tenuti al Centro Pecci a partire dal 1988 e le registrazioni delle attività e dei laboratori didattici di Bruno Munari.

La Biblioteca si pone l’obiettivo di riflettere i molteplici linguaggi della contemporaneità (architettura e design, arti visive, cinema, danza, musica, teatro) nello sviluppo delle sue collezioni e nei servizi, in sinergia con le linee di ricerca del Centro Pecci. Dal settembre del 2014 è in vigore una Convenzione fra il Centro Pecci e l’Istituto culturale e di documentazione “Alessandro Lazzerini” di Prato per lo sviluppo e la gestione della Biblioteca.

Scopri qui tutti i servizi.

 

La biblioteca CID/Arti Visive prolunga i suoi orari e si sposta temporaneamente – in attesa della riapertura dei suoi locali rinnovati – nelle sale espositive: il Centro Pecci inaugura la nuova Reading Room all'interno dell’area ad ingresso libero del museo,  dedicandola alla lettura, alla ricerca e al relax con la possibilità di approfondire la storia dell'arte e dei suoi protagonisti. Una zona di intimità e silenzio aperta a tutti, con wi-fi gratuito, dove passare il tempo libero leggendo un libro o dove studiare in tranquillità.

 

La consultazione dei volumi della biblioteca CID/Arti Visive è possibile dal martedì al venerdì, dalle 10.00 alle 18.00 (per la consultazione dei volumi della biblioteca è consigliata la prenotazione scrivendo a cid@centropecci.it), mentre video d'artista, comunicati stampa delle mostre e gli archivi audio-visivi sulla storia trentennale del Pecci esposti nella stessa area nella timeline sono a disposizione dei visitatori negli orari di apertura del Centro (tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00, venerdì e sabato dalle 10.00 alle 23.00, chiuso il lunedì).

Maggiori informazioni

cid@centropecci.it

T 0574 531842

 

Orari

dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 18.00

I servizi di consultazione e reference sono invece attivi dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18