Questo sito utilizza cookie per monitorare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.

OK, ho capito

Wannabe | Solo Sapore

PERFORMANCE



27 luglio 2017 h 21:30

di Fabritia D'Intino | Greta Francolini

condividi



informazioni

Wannabe 

coreografia e performance Fabritia D’Intino

musica live Federico Scettri  

 

Wannabe nasce dalla riflessione sul rapporto tra danza e musica nella cultura contemporanea. Cosa muove i corpi di oggi? L’immaginario di riferimento si è concentrato sulla televisione, i videoclip e i club. Una normalità fatta di ripetizioni che ci seducono, ci attraggono e ci influenzano. A quali ritmi e immagini siamo assuefatti? Costantemente esposti a modelli irreali, forzati ed artificiali veniamo spinti verso la riproduzione e l’esaltazione della finzione. La scelta artistica è quella di accogliere tale spinta e trasformarla in un collage di codici che ci appartengono e ci rappresentano tutti. Wannabe è il motore ad andare oltre i propri limiti. Una celebrazione del mainstream che ci nutre e ci muove, malgrado noi. Musica e danza, in questo caso, si uniscono insieme in una performance che ricerca la strada verso un essere altro.

 

Wannabe nasce nel 2016 all’interno del progetto Sounding del Festival di musica Young Jazz insieme alla compagnia di danza contemporanea Déjà Donnè e con il supporto dello Spazio ZUT! Parallelamente alla versione con musica dal vivo il lavoro si sta sviluppando anche in una versione solo in solo. Nel 2017 diventa un progetto indipendente e vince il premio InGenerazione di Fabbrica Europa.

 


 

Solo Sapore

ideazione e coreografia Greta Francolini

interpreti Greta Francolini, Eva Scalzi

 

La performance intende evocare spazi e tempi altri, indeterminati ma non sconosciuti, quasi familiari, in bilico tra il noto e l’ignoto. Per questo si appoggia ad un immaginario comune, un appiglio, o magari più di uno, a cui il pubblico possa aggrapparsi, una sorta di rassicurazione che permetta allo spettatore di non sentirsi del tutto perduto e allo stesso tempo di lasciarsi andare.

Due danzatrici, una classica ed una contemporanea, si muovono lungo il palcoscenico su due corridoi paralleli. Il lavoro è edificato su tre piani audio: due diverse tracce per ogni singola performer, indotte loro tramite auricolari, ed una terza traccia per la platea. Le due danzatrici preservano il loro segreto nelle cuffie, producendo col corpo una disarmonia curiosa, fuorviante rispetto all’udibile. La dissonanza si verifica anche tra le due coreografie, dove le performer cercano di tradurre, l'una nell'altra, la propria danza, nonostante i loro background completamenti

diversi, in uno spazio ed un tempo che a volte condividono, a volte resta individuale.

 

 Solo Sapore è stato selezionato per la Regione Toscana a “Nuove Traiettorie XL”, progetto formativo indetto da “XL Network Giovane Danza D’Autore” che si terrà a Settembre 2017 a Ravenna.




Dove
Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci

Viale della Repubblica, 277, Prato


Quando

giovedì 27 luglio, ore 21.30

 

Prezzo

Ingresso gratuito



condividi