Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente e per ricavare informazioni statistiche anonime delle visite alle pagine. Per maggiori informazioni consulta la nostra cookie policy
OK, ho capito



Avviso pubblico di sponsorizzazione

 

La Fondazione per le arti contemporanee in Toscana è un ente di diritto privato controllato dai soggetti pubblici Comune di Prato e Regione Toscana e gestisce il complesso museale Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci.

La Fondazione per le arti contemporanee in Toscana individua gli sponsor delle sue attività nel rispetto del Codice dei contratti pubblici, e delle altre disposizioni in materia.

Il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci dal 1988, produce e ospita ogni anno mostre e progetti espositivi, valorizza la sua collezione permanente, realizza eventi e promuove attività educative e di ricerca che attirano decine di migliaia di visitatori.

Il complesso che ospita il museo comprende 3.000 mq di sale espositive, un archivio, la biblioteca specializzata CID/Arti Visive, l’auditorium-cinema, un bookshop, un ristorante, un bistrot e un teatro all’aperto.

Gli sponsor contribuiscono alla realizzazione delle iniziative del Centro Pecci e ottengono visibilità attraverso le attività di comunicazione e promozione.

La varietà di azioni e linguaggi usati dal Centro, oltre alla molteplicità di campi in cui si muove, consentono di far conoscere l’azienda e il suo business a target diversi e sempre nuovi.

Legare il proprio brand al Centro Pecci significa associare il proprio prodotto o servizio ad un contesto dal forte valore culturale. 

Sono molteplici le occasioni di collaborazione con il Centro Pecci: dal sostegno continuativo a tutte le attività istituzionali, alla possibilità di sponsorizzare singole attività espositive e educative, fino al supporto nell’acquisizione di nuove opere della collezione permanente o alla realizzazioni di eventi aziendali negli spazi museali. Ogni sponsorizzazione è frutto di un percorso condiviso taylor-made di collaborazione tra il Centro Pecci e l’azienda.

 

La Fondazione per le arti contemporanee in Toscana, con il presente avviso esplorativo, in conformità all’articolo 19 del D.lgs.50/2016, intende raccogliere le manifestazioni d’interesse di soggetti interessati alla sponsorizzazione di iniziative ed eventi finalizzati a promuovere e valorizzare il territorio. Il presente avviso non è in alcun modo vincolante ed è finalizzato a raccogliere la disponibilità da parte di soggetti interessati al finanziamento a titolo di sponsor di eventi pubblici comunali. L’individuazione degli Sponsor è basata sui principi di trasparenza, concorrenza, pubblicità, imparzialità, efficacia e proporzionalità.

 

SOGGETTO PROMOTORE
La Fondazione per le arti contemporanee in Toscana è il soggetto responsabile della procedura di sponsorizzazione

 

SOGGETTO DESTINATARIO-SPONSOR-REQUISITI
I soggetti che intendono aderire alla sponsorizzazione in oggetto devono possedere i requisiti di ordine generale per contrarre con la Pubblica Amministrazione come di seguito dettagliato:

 

 

OGGETTO DELLA SPONSORIZZAZIONE

 

IMPEGNI GENERALI DEL SOGGETTO PROMOTORE
Ai soggetti individuati come Sponsor, la Fondazione per le arti contemporanee in Toscana garantisce, in linea generale e proporzionalmente all’entità dell’erogazione offerta:

 

La Fondazione per le arti contemporanee in Toscana si riserva la possibilità di prevedere forme di gradazione e differenziazione delle controprestazioni comunali basate sull’offerta dei partecipanti. Tutti gli eventuali materiali di comunicazione realizzati dallo Sponsor sono a totale spese e cura dello stesso, previa approvazione del materiale stesso da parte della La Fondazione per le arti contemporanee in Toscana.

 

IMPEGNI GENERALI DELLO SPONSOR
I soggetti selezionati come sponsor avranno come obbligazione la corresponsione del corrispettivo offerto ed il pagamento dovrà avvenire in un’unica soluzione a ricevimento di fattura. In sede di formalizzazione del rapporto, lo sponsor è tenuto:

 

SPONSORIZZAZIONI ESCLUSE
Sono escluse le sponsorizzazioni aventi a oggetto forme di esposizione pubblicità vietate, anche in forma indiretta, dalla normativa vigente. La Fondazione per le arti contemporanee in Toscana si riserva di non accettare proposte che, per la natura della sponsorizzazione o per le attività dello sponsor, siano ritenute incompatibili con l’attività istituzionale, la pubblica decenza e gli indirizzi del soggetto promotore l’iniziativa/spettacolo.

 

PRESENTAZIONE DELLA MANIFESTAZIONE D’INTERESSE
I soggetti interessati devono presentare la Manifestazione d’Interesse sul modulo allegato, debitamente compilato ( all. 1) deve contenere:

 

La Manifestazione d’interesse dovrà essere firmata digitalmente o in caso di firma autografa, dovrà essere scannerizzata e inviata on line, completa di tutta la documentazione e documento d’identità, al seguente indirizzo Pec fondazioneact@pec.it


La Fondazione, in caso di singola manifestazione di interesse, si riserva il diritto di procedere a trattativa diretta. Nel caso di offerta multipla, qualora queste non siano compatibili, la Fondazione procederà a trattativa ristretta su inviti nei quali saranno dettagliate le condizioni di partecipazione e i criteri di aggiudicazione.

 

LETTERA D’INVITO ALLA FORMALIZZAZIONE DELL’OFFERTA DI SPONSORIZZAZIONE
Ai soggetti che avranno formulato valida manifestazione d’interesse alla sponsorizzazione, la Fondazione per le arti contemporanee in Toscana invierà specifico accordo di sponsorizzazione che dovrà essere sottoscritto dallo sponsor. 


Sulla scorta dell’offerta pervenuta, la Fondazione per le arti contemporanee in Toscana, nell’accordo di sponsorizzazione, dettaglierà le modalità di ritorno d’immagine mediante la possibilità di veicolare il marchio/logo/ragione sociale dello sponsor nelle campagne di comunicazione che saranno realizzate per ogni evento oggetto del presente avviso; la visibilità sul sito istituzionale della Fondazione per le arti contemporanee in Toscana in relazione alle attività sponsorizzate; la modulazione, la tipologia e la quantità dell’utilizzo di piazze o aree pubbliche per eventuali esposizioni temporanee.

 

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E INFORMAZIONI
Il Responsabile Unico del procedimento, è Emanuele Lepri e.lepri@centropecci.it.


TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI- INFORMATIVA AI SENSI DI LEGGE 
I dati raccolti con la scheda di proposta di sponsorizzazione saranno utilizzati esclusivamente per lo svolgimento della procedura oggetto del presente avviso. I diritti dell’interessato sono quelli previsti dalla normativa vigente. Titolare del Trattamento è la Fondazione per le arti contemporanee in Toscana.

 


 

Maggiori informazioni

sviluppo@centropecci.it

 

Report Annuali

 

 

Maggiori informazioni

sviluppo@centropecci.it