OK, ho capito



Kinkaleri < OTTO > 2003/2018

21.09.2018 - 21.10.2018

WEB TV / PECCI CONTEMPORARY



condividi


A sedici anni dal suo debutto (Premio UBU 2002 come miglior spettacolo di teatro danza) la performance è stata riadattata per i nuovi spazi del Centro Pecci in collaborazione col Teatro Metastasio e presentata in anteprima per l’inaugurazione della mostra "Il museo immaginato. Storie da trent'anni di Centro Pecci" (21 settembre 2018) e riattivata ogni settimana il venerdì e la domenica fino al 21 ottobre 2018.

 

< OTTO > ha vinto il premio UBU prima del suo debutto nel 2002. Forse non tutti lo sanno, ma l'anno in cui gli fu assegnato il premio, Kinkaleri era in giro con gli studi del lavoro, sperimentando di volta in volta nuovi materiali di scena che venivano assemblati come in un montaggio cinematografico, sequenza dopo sequenza. Il debutto avvenne il 16 gennaio 2003. Kinkaleri ha ripreso e riportato in scena un lavoro nella necessità di capire cosa ci sia ancora di vero in uno spettacolo che navigava nel vuoto, facendo del crollo l'emblema di una nuova era. < OTTO >  non ritorna come ogni repertorio che abbia un motivo per resistere al tempo, < OTTO > è stato riproposto per domandare ancora.

 

Progetto, realizzazione

Kinkaleri / Matteo Bambi, Luca Camilletti, Massimo Conti, Marco Mazzoni, Gina Monaco, Cristina Rizzo
con Filippo Baglioni, Chiara Bertuccelli, Andrea Sassoli e Mirco Orciatici
produzione KLm / Kinkaleri
in collaborazione con Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci, Teatro Metastasio /
ContemporaneaFestival, spazioK.Kinkaleri
con il sostegno di Regione Toscana, Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Dipartimento dello
spettacolo

 

 

Con interventi di: Gina Monaco, Massimo Conti,  Luca Camilletti, Cristina Rizzo,  Marco Mazzoni

Video di: Maria Teresa Soldani e Mario Albanese Pereira

 







WEB TV / PECCI CONTEMPORARY

vedi anche
MOSTRE / PECCI 30
22 settembre 2018— 7 maggio 2019
Il museo immaginato. Storie da trent’anni di Centro Pecci