Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente e per ricavare informazioni statistiche anonime delle visite alle pagine. Per maggiori informazioni consulta la nostra cookie policy
OK, ho capito



Progetti speciali per le scuole

 

Vagabondi Efficaci. Seminare cultura per crescere insieme

 

Il progetto Vagabondi efficaci. Seminare cultura per crescere insieme, coordinato da Oxfam Italia, selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e sostenuto da Regione Toscana – Assessorato Cultura, Università e Ricerca risponde ai fenomeni di dispersione scolastica ed esclusione sociale, con azioni finalizzate a favorire una fruizione della cultura e delle arti come stimoli alla crescita ed al senso di comunità nel pluralismo delle culture. 
Destinato a ragazzi tra gli 11 e i 17 anni, il progetto si propone di riorganizzare il sistema educativo che parte dalle scuole, passando anche da quei luoghi indispensabili per la vita sociale e cognitiva degli adolescenti, come gli spazi comuni, i musei e i luoghi della cultura, utilizzando laboratori ed avvalendosi di diverse forme di espressione artistica come mezzo per partecipare attivamente alla costruzione di una società incentrata sulla comprensione delle culture altrui. 
Il progetto, nelle azioni di competenza del Centro Pecci, si articola con laboratori nelle scuole secondarie di I e II grado partner, e laboratori con artisti in orario extrascolastico aperti a tutti i ragazzi sui territori coinvolti, per una durata di 30 mesi, mira all’accessibilità dei beni materiali ed immateriali, promuove la partecipazione e la creazione di nuovi rapporti e porta allo sviluppo di competenze trasversali e multidisciplinari non solo dei giovani a rischio ma di tutti gli attori del territorio.

 

Vagabondi Efficaci. Seminare cultura per crescere insieme è promosso da un partenariato multistakeholder sostenuto da Regione Toscana – Assessorato Cultura, Università e Ricerca, e comprende 19 istituti scolastici e gli enti locali di riferimento, associazioni attive su temi socio-culturali, Enti di rilevanza regionale e Università di Pisa, coinvolgendo diverse aree toscane ad alta rarefazione di servizi e/o con elevate criticità di natura socioeconomica.